Confrontoprestitionline.it

PRESTITI PER CASALINGHE

I prestiti per casalinghe sono soluzioni finanziarie create per venire incontro a questa categoria che, pur lavorando in casa, il più delle volte non possiede un reddito dimostrabile.

- Perchè concedere prestiti per casalinghe?

I prestiti per casalinghe nascono perchè, come molte altre categorie di persone, anch'esse possono avere la necessità di affrontare imprevisti quotidiani o spese legate alla gestione della casa. È tipica la richiesta di un prestito per casalinghe finalizzato all'acquisto di un elettrodomestico, o una piccola automobile, o spese mediche, oppure acquisti per i figli in età scolare. I prestiti alle casalinghe possono essere quindi concessi per motivi diversi e sovente sono rappresentati da erogazioni di capitali medio/bassi.

- Come sono regolati i prestiti per casalinghe?

Un prestito per le casalinghe può far parte della categoria dei finanziamenti riservati ai lavoratori atipici, in quanto, normalmente, non possiedono un reddito dimostrabile come una busta paga, ad esempio. Se esse svolgono esclusivamente il lavoro di casalinga, probabilmente dovrà trovare garanzie utili a provare all'istituto di credito cui si rivolge che potrà far fronte al rimborso del prestito per casalinga di cui ha bisogno, ma è pur vero che talune banche o finanziarie dedicano linee di credito appositamente create per questa categoria, consistenti in piccoli prestiti di importi molto bassi per limitare il rischio insolvenza.

- Quali possono essere le garanzie utili per accendere i prestiti per casalinghe?

Come per la maggior parte dei finanziamenti anche i prestiti per casalinghe richiedono alcune garanzie. Spesso, se la somma richiesta è ritenuta troppo elevata per la categoria, l'istituto di credito richiederà la firma di un garante, che potrà essere rappresentato dal marito, o da un figlio se si tratta di persone lavorativamente occupate con reddito dimostrabile. Qualora la casalinga che richiede un prestito abbia invece un'occupazione part time in regola, potrà inoltrare un'autonoma richiesta di finanziamento, contando proprio sull'introito personale percepito.

- Quale può essere un particolare tipo di prestito per casalinghe?

Non sempre la casalinga lavora in casa. Può capitare che per arrotondare si trovi a fare lavoretti esterni senza purtroppo essere messa in regola, pertanto essa guadagna qualcosa, ma non è in grado di dimostrarlo. Esistono istituti di credito che, notando passaggi regolari di denaro su un conto corrente, decidono di concedere una nuova forma di prestito per casalinghe, molto utilizzata negli ultimi tempi, rappresentata da una carta revolving, che spesso contiene un fido di 1000-2000 euro. Si tratta di un piccolo finanziamento, che tuttavia può essere utile alla casalinga, che potrà usufruirne ricaricando la carta il mese successivo in base alle proprie disponibilità e rendendo il nuovo credito di nuovo utilizzabile. Tale modalità non richiede garanzie o firme di terzi, ma bisogna ricordare che il costo degli interessi da versare è sempre molto alto.

- I prestiti per casalinghe di quale altro tipo possono essere?

Un prestito per casalinghe, che tuttavia non è propriamente creato per loro, ma che potrebbe essere una valida idea per la casalinga che desidera avviare un'attività, è il prestito per donne imprenditrici, concesso dagli Enti Pubblici. La donna casalinga che ha idee imprenditoriali e vuole iniziare a provare a lavorare in proprio, creando un'attività nuova, può provare a partecipare ai bandi appositamente indetti per l'imprenditoria femminile. Tali bandi, indetti da Enti Pubblici, concedono capitali spesso a fondo perduto proprio alle donne che vogliono fare carriera con una propria impresa. Ecco che quindi, il prestito per casalinghe potrebbe aprire nuove strade d'occupazione e guadagno e diventare così un prestito agevolato per l'impresa femminile.

Prestiti per casalinghe aggiornato il 17 Aprile 2017

Vai alla home:Confronto Prestiti Online

prestiti per casalinghe