Confrontoprestitionline.it

PRESTITI OBBLIGAZIONARI

I prestiti obbligazionari rappresentano una forma di finanziamento a lungo termine.

- Come si regolano i prestiti obbligazionari?

I prestiti obbligazionari vengono richiesti da società che, dal momento dell'emissione, ossia dalla contrazione del debito nei confronti dell'obbligazionista, pretendono una cedola di partecipazione, chiamata appunto obbligazione, a scadenza fissa mensile, trimestrale, o semestrale, fino al completo rimborso del prestito obbligazionario stesso. Il versamento dei prestiti obbligazionari può coincidere, o meno, con il momento stesso dell'emissione. Il rimborso del prestito obbligazionario avviene, secondo contratto, ad una determinata data, o in blocco, o ad estrazione con rimborso rateale a quote fisse o variabili, da versare insieme ai pagamenti dei titoli di credito chiamati cedole di interesse o obbligazioni.

- Quali possono essere alcuni aspetti giuridici dei prestiti obbligazionari?

Le società che possono emettere obbligazioni in genere possono farlo solo per un ammontare non eccedente il doppio del capitale sociale e delle riserve legali e disponibili risultanti dall'ultimo bilancio approvato. Tuttavia, in tre casi si può superare tale limite nei prestiti obbligazionari, ossia quando le obbligazioni sono garantite da ipoteca su immobili appartenenti alla società, o in presenza di apposite autorizzazioni governative, o quando l'eccedenza dell'importo del prestito rispetto al capitale è destinata a sottoscrizioni per enti o società. Le società quotate non hanno limiti nell'emissione di prestiti obbligazionari e obbligazioni, purchè anch'essi vengano quotati.

- Quando può avvenire l'emissione dei prestiti obbligazionari?

Un prestito obbligazionario prevede che le obbligazioni possano essere emesse alla pari, ossia quando il valore di emissione coincide con il valore nominale dell'obbligazione; sotto la pari, cioè quando il valore di emissione è inferiore al valore nominale dell'obbligazione, rappresentano un costo pluriennale nel disaggio di emissione e la società dovrà rimborsare a scadenza un importo superiore a quello ottenuto; sopra la pari quando il valore di emissione è superiore al valore nominale dell'obbligazione, e l'aggio di emissione costituisce un ricavo che la società emittente dovrà ripartire negli esercizi di durata del prestito obbligazionario.

- Nei prestiti obbligazionari, come avviene il collocamento delle obbligazioni?

Il collocamento delle obbligazioni dei prestiti obbligazionari avviene in due modalità, in modo diretto, se è la stessa società emittente a curare il collocamento dei titoli, mentre in modo indiretto se il collocamento viene curato da intermediari, come un sindacato bancario, che provvede appunto al collocamento delle stesse obbligazioni dei prestiti o alla loro assunzione e collocamento. Il versamento potrà essere anteriore o contestuale, oppure successivo, caso in cui saranno richiesti i dietimi di interesse sul prestito obbligazionario.

- Il rimborso dei prestiti obbligazionari, come avviene?

Esiste un regolamento iniziale sui prestiti obbligazionari, che sancisce le condizioni da rispettare per quanto concerne il rimborso. La restituzione del prestito obbligazionario potrà essere anche totale. Il rimborso dei prestiti obbligazionari, quindi, potranno avvenire in un'unica soluzione, ma anche secondo un piano di ammortamento. Per rimborsare i prestiti obbligazionari si usufruirà di modalità come l'estrazione a sorte; l'acquisto delle obbligazioni sul mercato oppure tramite un rimborso periodico e graduale del valore nominale del prestito obbligazionario.

Prestiti obbligazionari aggiornato il 17 Aprile 2017

Vai alla home:Confronto Prestiti Online

prestiti obbligazionari