Confrontoprestitionline.it

PRESTITI CONSOLIDAMENTO

I prestiti per consolidamento trovano sempre più spesso spazio nel mercato dei prodotti finanziari. Sono molte le persone sovraindebitate che decidono di accendere un prestito per consolidamento per liberarsi dalla pressione dei vecchi debiti.

- Perchè nascono i prestiti per consolidamento debiti?

I prestiti di consolidamento sono nati per azzerare tutti i vecchi debiti in corso, dando l'opportunità al cliente di ottenerne uno unico, con un nuovo piano d'ammortamento, più lungo nel tempo e con una rata mensile maggiormente sostenibile. Sono sempre di più le persone che rischiano il sovraidebitamento a causa di acquisti rateali fatti con leggerezza. Ultimamente, complice anche la crisi economica e il consumismo, capita di essere inevitabilmente attratti da oggetti di elettronica moderna, o da beni o servizi come viaggi, arredamento, cure estetiche e così via, proposte a condizioni vantaggiose con piccoli pagamenti rateali mediante prestiti al consumo. Le catene della grande distribuzione e molte attività commerciali propongono articoli a piccole rate, che però, sommate tra loro, a fine mese diventeranno una somma esagerata da affrontare. Naturalmente si tratta di un meccanismo in cui il consumatore si infila senza quasi rendersene conto, infatti ogni finanziamento è probabile che sia di piccole entità, e con rate contenute, ma che sommate per un numero alto di scadenze, tutte nello stesso periodo, a fine mese creano una forte uscita reddituale dalle tasche del cliente, che dovrà necessariamente ricorrere ai prestiti per consolidamento per non cadere in insolvenza e relative sgradite conseguenze.

- Perchè i prestiti per consolidamento sono adatti ad estinguere i debiti?

I prestiti per consolidamento sono l'ideale per azzerare i troppi debiti in corso. Sono sempre di più le banche e le finanziarie in grado di proporli come soluzione adatta per estinguere, accorpandoli, tutti i vecchi finanziamenti in un unico nuovo prestito, alleggerendo la rata e allungando il periodo di rimborso. Capita spesso che molte di queste persone si rendano conto di non avere più il controllo della situazione quando è troppo tardi e non riescono a far fronte ai pagamenti, entrando di conseguenza in quella che è la banca dati della centrale rischi, iscritti come cattivi pagatori. Si tratta di una segnalazione importante, e negativa, in quanto chi viene iscritto dopo alcune rate non pagate, o pagate in ritardo sulle scadenze, lì rimarrà segnalato fino ad estizione del debito totale. Durante il periodo di tempo in cui rimarrà la segnalazione, il consumatore difficilmente riuscirà ad ottenere altri prestiti, nè a poter fare eventualmente da garante per altre persone. Ogni operazione finanziabile gli sarà preclusa. A questi soggetti, gli istituti di credito vengono incontro con l'unica via possibile, ovvero quella proposta dai prestiti per consolidamento.

- Come si regolano i prestiti per consolidamento dei debiti?

Il prestito per consolidamento debiti è un finanziamento decisamente diverso da tutti gli altri. Non si tratta più di richiedere della liquidità per sostenere degli acquisti, ma del denaro per ripianare i debiti, in quanto la sua finalità è azzerare tutti i vecchi prestiti per accorparli e poter avere un'unica rata molto più bassa della somma da sostenere per le vecchie rate mensili. Generalmente, secondo limite massimo stabilito per legge, in un prestito per consolidamento la soglia di riferimento è di 30.000 euro, con la possibilità di un periodo fino a 120 mesi per l'ammortamento rateale, ma possono esistere casi in cui sono concesse erogazioni anche superiori, a discrezione dell'istituto di credito. Inoltrata la richiesta, in caso di esito favorevole, la banca o la finanziaria cui ci si è rivolti, si occuperà direttamente di estinguere anticipatamente tutti i prestiti personali o finanziamenti aperti, prendendo contatti con le società finanziarie originarie e, nel caso l'importo concesso vada a superare la somma finale necessaria a sanare i debiti insoluti, il denaro eccedente potrà rimanere al cliente che potrà usufruirne come liquidità in modo libero.

- Quali sono i requisiti per accedere ai prestiti per consolidamento?

I prestiti per consolidamento debiti vengono concessi a tutti coloro che potranno dar prova di avere credenziali valide, come un'integra affidabilità creditizia ed una capacità reddituale sufficiente a dimostare all'istituto di credito che il rimborso verrà garantito nel tempo, senza sfociare in insolvenze. Come accade per tutti i finanziamenti, per ottenere i prestiti per consolidamento saranno avvantaggiati i lavoratori dipendenti con stipendio fisso, in quanto la formula di cessione del quinto o di delega dello stipendio sono vere e proprie garanzie, e questo varrà anche per i pensionati, grazie alla presentazione del cedolino della pensione. Tutti coloro che potranno dimostrare di percepire un reddito che possa far fronte al debito, verranno ben accettati, quindi anche i pensionati ed i lavoratori autonomi grazie alla dichiarazione dei redditi. Più difficoltà potrebbero avere coloro che hanno occupazioni lavorative precarie o tempo determinato, o che risultino addirittura disoccupati, o abbiano iscrizioni alla centrale rischi come cattivi pagatori o pignorati. In questi casi sarà necessario un garante che possa firmare accollandosi le responsabilità sul prestito stesso, oppure porre ipoteca su immobili di proprietà o pegno su beni di valore, garanzie su cui l'istituto di credito potrà rivalersi nel caso di insolvenza del prestito per consolidamento erogato.

Prestiti consolidamento aggiornato il 17 Aprile 2017

Vai alla home:Confronto Prestiti Online

prestiti consolidamento